14 dicembre, 2013

SAN GODENZO ... per concedersi alla tentazione

SAN GODENZO dedica   questa IV edizione a PAPA FRANCESCO
                         un paese coinvolto da passione e genialità di fare presepi
                                     e, quando  arriva NATALE,
ogni famiglia si dedica a realizzarli nelle corti e nei giardini,  negli orti, per le vie, agli antichi lavatoi, nei negozi, nella scuola oltre che, naturalmente, nelle chiese; stili, dimensioni e materiali diversi  in una coralità che, fin dalle origini, ha  attratto artisti da tutto il mondo  a presentare opere  che hanno lo scopo di raccontare la venuta al mondo di Gesù. Cosi nella villa Gentili si possono ammirare  presepi da quelli napoletani nell' interpretazione staordinaria di Pasquale Maldera, il trittico tridimensionale  di Giuseppe Tocchetti,  gli acquerelli di Maria Antonietta Lemmi e Giuseppe Agazzi, la Spagnola Carolina  Jofrè presenta una  natività dai toni forti, Elisa Amerena
 
 
 
 
 
 un presepe ecorinascimentale: un collage fotografico dove armonia ed ecologia si fondono, e la natività è attualizzata con immagini riprese dal Web e dalla sua vita personale.
 In una stanza della villa Gentili, che accoglie i presepi degli artisti,  sono ambientate scenograficamente 60 immagini di dipinti della Natività che permettono al visitatore di  fare un "viaggio" nel tempo e nello spazio nei capolavori mondiali sul tema presepe il tutto curato  dalla PROLOCO SAN GODENZO Presidente Giuseppe Piani, dall' Associazione UNUCI , Giuseppe Saponaro e dalla giornalista Carmelina Rotundo

Nessun commento: