06 aprile, 2014

SIENA verso la canditatura a CAPITALE europea della cultura



...ovvero chiedersi e chiedere se
                                                                esporsi alla bellezza puo' provocare effetti benefici?

                                                                                  Storia, cultura e salute sembra proprio che vadino
 d' accordo in questo progetto articolato  che vede SIENA ed il suo territorio  tra le 6  finaliste  per lo scettro di  CAPITALE della cultura europea, un onore e anche un dovere riutilizzare la cultura come volano promotore di avanzamento sociale- economico: essere felici,  star bene con noi stessi e con gli altri ( che sembrano assurdità o realtà impossibili)  obietivi concreti  in un modello antico- nuovo socio culturale " sono intangibili le cose che più contano" valori quali appunto la felicità stimolano quel desiderio innato di imparare  di esposri al bello per costruire ancora perennemente il bello, il sano:
                        unici irrepetibili eppur parte di un insieme: di una società di una immensità
 L' unione tra Pubblico e  privato: amministrazioni comunali il sindaco in primis, Opera Laboratori fiorentini Civita Opera in una simbiosi a dir poco miracolosa  per- in- con un percorso coinvolgente  e condiviso dai  senesi e dai cittadini delle terre senesi  per un dialogo europeo   in una varietà etnica culturale religiosa  in dinamica trasformazione, creando divertimento ed occupazione

 Per divertirsi una
opportunità straordinaria fino al 3 novembre :SATIRA E SOGNI
                       disegni acquerelli e opere digitali a Siena Santa Maria della Scala, il luogo dove, da sempre si sono incontrati i temi della salute con quelli della cultura per assicurare una rapida ed efficace guarigione ai pellegrini stremati da un lungo  viaggio a piedi lungo la Francigena si accoglievano in sale meravigliosamente affrescate in modo che l' esprienza della bellezza divenisse parte della cura e  fino a non molti anni fa è stato l' ospedale dei senesi, Sergio stesso  ne è testimone , pur con  problemi visivi gravi, ha potuto continuare grazie alle nuove tecnologie il suo lavoro documentato nella più 
  completa, fino ad ora mostra realizzata. Di Staino, nato a Piancastagnaio,  vengono presentate le prime striscie  di BOBO per Linus, all' ultima produzione in digitale più di 300 opere che lo riconfermano tra i maggiori protagonisti della satira   nella nostra penisola
."....estremamente felice... mi ha emozionato moltissimo sapere
 che tante persone si siano riunite a lavorare per me e mi emoziona il confronto con queste
 antiche mura.." Staino si è soffermato anche sulla preziosità del lavoro del figlio musicista
 e quanta poesia e quanta musica ritroveremo, andando a visitar la mostra,
 nei fondali di teatro realizzati per le rassegne del premio Tenco del 2006- 2007 al teatro Ariston di Sanremo. Volontà di incontrare gli altri e valoredell' amicizia sincera valori di cui potremo godere
                                                      esporsi alla bellezza può provocare
effetti benefici?
 proviamoci la ricetta non ha controindicazioni ed è senza effetti negativi collaterli ............
 Che meraviglia questo paesaggio di marmi rosa, verdi, bianchi declinati in archi, volte guglie, timpani, statue menrte  questo cielo celeste chiaro si guadagna uno spazio chiuso poi dal rettagolo dell' altro edificio...  il cielo lo ritrovo nelle volte azzurre di questa stanza dove il  venir fuori di stralci di affesci è testimonianza di un passato che è ancora presente

Nessun commento: