22 settembre, 2014

è stato è e sarà solo un sogno


NON ABBIAMO ALTRE STRADE CHE QUELLE DELL' AMORE ..
...comincio a tornare indietro con la mente
a ritrovare il sogno
 le immagini immediate  stese in appunti svanite.
 Una ricostruzione tra tempeste roventi che fanno sgorgare lacrime
  che, però  vuole essere testimonianza di gratitudine  e
 presa di coscienza che:
                        appartengo ad una categoria sociale a cui non è

     " dovuta" giustizia!!
 Violenza quotidiane a cui  ci arrendiamo in partenza,  lettere morte di cose  rubate,
 le nostre denunce a vari uffici  dei carabinieri... pellegrinaggi divenuti inutili.. 
 l' alzata di spalle, lo sguardo del carabiniere che rende ridicolo il tutto.
 L' accettazione di furti, ma anche di omicidi , suicidi  simbolo di una decadenza sociale
  insinuante leggera, leggera, ma profonda a minare la nostra libertà:
 viviamo in case dalle porte blindate con le inferriate alle finestre, non portiamo ad ornamento gioielli veri, costruiamo armi per uccidere chi come noi ha due gambe, due occhi, due mani   in una metamorfosi orrenda  ci richiudiiamo in noi stessi.." è capitato anche a me"  dal coro della società si ripete più forte
                                                                       coraggio  reagisci!
 Che strano  chi compie la violenza rimane impunito e chi la riceve soffre;
 non siamo uguali di fronte alla giustizia  e non basteranno più guardie del corpo, o  i nostri denari per proteggerci,
 per ogni arma costruita propongo un nuovo banco- una scuola- una istruzione per formare
 all' amore ed al rispetto i cuori dei bimbi  e delle bimbe
  allora non serviranno difese alcuna perchè saremo noi stessi, 
 mossi al rispetto della libertà,
a non non fare agli altri ciò che non vorremmo  fatto a noi........ 
 I DIRITTI "PROPONGO "  che sia tutelati da vivi non arrivare
 alla morte per vedere attivare le indagini  e con quale diritto 
 chiedo lo Stato continua a chiedere il pagamento di tasse vista la sua
  incapacità di aiutare il cittadino, troppo comodo aggiungo pretendere senza dare!!!
 il primo titolo era stato: inferno azzurro,
 forse premonitore di quello che sarebbe successo?

 Maree di emozioni
inondanti, irrefrenabili
plasmate dalla felicità,
 profumate di mare,
colorate di azzurri,
                                            accondiscendenti ai rosa
                                                                di  tramonti


"vengo dall' India"
l' aquilone che ha fatto volare tutta la mattina lo sta riportando a terra
per mostrarmi come lo ha costruito.
un leggero incrociarsi di sguardi : occhi negli occhi!
" ti piace?"
 l' aquilone  è già
tra le mie mani



"io devo ripartire "
....è  nel gruppo dei 15..
il tempo di chiedergli:
"Come ti chiami?"
In India il mio nome significa Luna."
 atomi ci siamo incontrati un attimo per scambiarci un aquilone
  il vento, il vento
da ora li avrebbe portati insieme i nostri destini:
 desideri, speranza..
 Ho sempre sognato nella mia vita un aquilone e,
lui è venuto dall' India per regalarmene uno.

EMOZIONI DI SOLE DI SALE
 è  la sabbia a scintillare sotto i piedi nudi
 lo sguardo conteso tra voli di aquiloni e
 bellezze di conchiglie.

foto Sergio Contino
Ciao!
E' stato un piacere conoscere te e tuo fratello. 
Siete due simpaticoni. 
Un saluto affettuoso!

Cesare che sorride dice: " sto meglio"
in un progredire di belle e serene giornate,  gli piace moltissimo andare a fare la spesa,
  trovare  il pesce e le specialità  del pane romano,
 il suo piatto preferito diverrano le telline con gli spaghetti, 
vede per la prima volta nella sua vita il tramonto
 che per ben due volte è accompagnato dall' arcobaleno
bellissimo, una meraviglia del creato.|

 
Occhi azzurri grandi, capelli biondi
 era venuta dal mare?
 lei, Anna Pascarella

si ferma sul bagnoasciuga per  ammirare il tramonto
 insieme Cesare- Anna-Patrizia, io
  camminando incontro al sole quando gli azzuri
 si concedono ad amplessi di rosa
 recitando sonetti in romanesco
 si' proprio in romanesco
                          perchè lei è discendente di quel Cesare Pascarella che
  tanto onore  ha reso a questo genere letterario simpatico, ironico,
 è lei che ci dirà:" sono tornata per voi"
 a sugellare una amicizia che si lega alla profondità dell' animo attaverso
                                               le bellezze della natura
 ci regala dolci in quantità e " tutta Roma" su un asciughino con due portachiavi  dove c'è il Colosseo.

Uragani di emozioni:
                    linguaggi da ogni parte del mondo
 a fianco, a fianco razze diverse per condividere
 il sole, il mare, la sabbia perchè è proprio vero che:
 tutte le strade conducono a Roma!
 Passan venditori di teli di mare
foto M.Patrizia CALABRESI

con soli, con stelle
  passan venditori  di vesti di ogni foggia e misura,
 costumi, cappelli a castello  porta il venditore sopra la testa

 l' ombrello con gli orecchini mi affascina, mi affascinano.
 comprerò collana orecchini  e bracciale fatti di pietre di luna e
 lo stesso venditore mi realizza una collanina con una delle meravigliose conchiglie
  donate dal mare

 Ha una espressione proprio solare il pinguino,
 portato dall' africano,
che ha la sciarpetta azzurra al collo,
  e nel suo andare ha una palla ruotante formata
da  tante foglie che
 nel vento fanno
l' arcobaleno

 Tempeste di emozioni
ogni sera colorate di rosa indescrivibile bellezza, aspettando la luna ,
 prima pallida
poi lucente , prima falce, poi mezza,
poi piena
 grattachecca da Fiore e pannocchie alla griglia,
 telline introvabili trovate da Cesare.
 Passa ogni mattina il venditore di ciambelle e bomboloni,
 le tien in  uno scatolone di cartone
 ben protette ed incede sulla spiaggia con portamento regale
( lo seguo sempre con lo sguardo è lui ad assomigliare a mio nonno Cesare)

 Tempeste di emozioni  e il mare regala conchiglie di rara bellezza,
 ora lisce ora scanalate, a forma di calla una, il mio fiore preferito,
  a ventaglio rosso pompeiano; alcuni sassi di mare hanno la forma di cuore
 e il vento pensieri leggeri e il sole calore alla mente e colore al cuore:
vivo l' immenso qui

alla spiaggetta: la pelle ambrata  mani cariche di conchiglie corrrendo nel vento
 con l' aquilone donatomi da Luna e con negli occhi arcobaleni e tramonti,
 legando le mue notti alla ricerca della luna
 trovando scritto sulla spiaggia:

                                   buongiorno amore

 nel posto esatto dove, caduta, stavo per essere rapita nelle forrze dell' onde.







trovando  il COLOSSEO
costuito con la sabbbia dal fratello di DIANA

 Nel mare sul mare lasciando il corpo nell' onde,
 sentendo sulla pelle la storia gloriosa di Roma la caput mundi
 conoscendo persone che mi regalano dialoghi di felicità, dolcezze e fiducia: Adalgisa
 Angelica, Luna dall' India, Rocco, Florian, Gianluca,  Renato, Alda, Anna,
 Jacqueline,  la dolcissima
 che parla francese ed è una persona stupenda con un cuore grande e profonda fede,
 ai quali dedico, insieme ai fotografi che hanno avuto in sorte di  DOCUMENTARE  un  SOGNO, Alessio, Sergio, Patrizia, Diana questo racconto con un
                                                                    grazie sincero e grande

  ecco  che i rosa
mi penetrano dentro.
     
         





 -Era
         successo tutto per colpa di un cestino pieno di pastelli che non davano adito a non usarli
 perchè   dentro    quel cestino c' era un appuntalapis, tutto per merito di un libro;
"lo straordinario potere del pensiero positivo" per uno studiolo sopraelevato
altro che quello di Francesco de' Medici;
 di una casa apparsa per magia ad opera della bacchetta magica di una fata

 Quegli AZZURRI QUANDO ERANO UNA COSA SOLA con il SOLE
 ed il SOLE ERA UNA COSA SOLA CON la SABBIA
 quando il mio CORPO ERA UNA COSA SOLA  nell' universo, con l' universo
QUANDO SONO NOTA nell' ARMONIA
 DOVE TUTTO ACCADE:
                                    GIOIE e DOLORI, FELICITà e DISPERAZIONE


                                       A MIO FRATELLO CESARE perchè TROVI la VIA DEL SOLE e CAPISCA QUESTO DONO MERAVIGLIOSO che è LA VITA a 
VANNA BONTA  cosi' entusiasta della vita che ora è stella di mare e di cielo ed alla quale ho voluto bene e voglio bene come ad una sorella
 BOMBOLONI, CIAMBELLE, COCCO FRESCO,
 PANNOCCHIE ALLA GRIGLIA, GRATTACHECCA, TELLINE.......
OGNI COSA CI VIENE DONATA perchè
 NOI ESSERI UMANI ne possiamo GODERE
 ed ad ogni  ALBA AVEVO LE MANI PIENE DI CONCHIGLIE che  il mare
 incessatemente, meravigliosamente portava e riportava in una abbondanza mai vista prima

 Un attimo: un atto di violenza e la magia è scaduta tutto  materialmente è scomparso nella realtà che ci attanaglia tutti i giorni:
                 appartengo ad una categoria sociale a cui non è dovuta giustizia.
.ma nel mio cuore gratitudine ed ancora gratitudine per quella fata che  come è apparsa
                                                              nella sua generosità è sparita .
 Una SOLA SEDIA BIANCA NELL' UNICO GATZEBO
RIMASTO APERTO,
 POLTRONA IN PRIMA FILA PER ..
. la sera prima i colori dei fuochi di artificio per salutare l' estate
 che si erano uniti alle note musicali delle canzoni dei Beatles e di Lucio Battisti

 A shoking  breathking scene of the sun
 slowly sinking into the sea at Ostia
 while the moon, on the other end of the sky
 was slowly comming up,
 while j am enjoing
 in my hears the sound of the waves splashing on the shore
 the wind was carecing my thoughts
 blowing away my sadness
 the sun..
 on this word j look at my bag and it disappeared
 stolen
....... so starts the end of a dream e
 la notte della luna più grande la trascorrerò in uno stato d' animo particolare
 dormendo sulla spiaggia nella cabina infermeria,
ma l' alba che mi ero promessa di vedere non la vedrò


           Ho letto il tuo racconto tutto d'un fiato, felice per averti vista, felice, correre con in mano
           il tuo aquilone.
           Peccato poi che un  atto di violenza  in questo caso il furto ti ha  riportato
            bruscament alla realtà.
           E' proprio vero, i sogni finiscono all'alba, ma le emozioni, i colori, le conchiglie, i profumi, il
           rumore del mare restano sempre con noi.
           Giusto il tempo di far decantare il tutto, e anche questa volta, ne sono certa, da questi semi,
           saprai far nascere fiori bellissimi.

            A presto

            Tina

  Si vive in una società di violenze gratuite dove ci si limita a scrivere- registrare gli eventi.... un leggero sollevarsi di spalle come a dire è cosi' in  una accettazione passiva remissiva che  ci porta ad accettare tutto  a non indagare a rendere banale un atto di violenza, CI ARRENDIAMO IN PARTENZA
  accettiamo  e i ritmi della nostra vita scorrono sul filo elettrico  di alta tensione continuare?  o  
 le soluzioni ?
una migliore istruzione educazione  investimenti massicci non per costruire armi, ma per costruire cultura esporsi al bello crea bellezza  la famiglia , la scuola punte di diamante della società.  nel rispetto, nella valorizzazione dei giovani come di chi è più avanti negli anni 
NON ABBIAMO ALTRE STRADE CHE QUELLE DELL' AMORE ..
per non essere ancora più colpita cercando  quell' aquilone per nuovi voli
  ricomincio a tornare indietro con la mente a ritrovare il sogno.....
 sonetti di Anna Pascarella
 miei cari  mici vi voglio bene
 perchè mi date ore serene,
 quando io a volte sono triste e stanca,
 le vostre fusa
 allieta e rinfranca,
 siete orgogliosi e indipendenti,
 pur se soffrite non fate lamenti,
 ma nel segreto del vostro dolore vorreste solo un po' d' amore,
 cosa altro dire miei cari  mici?
Spero che abbiate sempre tanti amici

.Carmelina sei bella come la luce del sole!!!
E' un piacere vederti , anche se solo in foto!!! Hai ragione il tempo è tiranno, è sempre sera e poi mattina... 
Qui la vita prosegue regolarmente, nulla di speciale: scuola, famiglia e un sacco di lavoro...
Sono felice che ti ricordi ancora di noi.
Tu come stai? E le ragazze?
Un abbraccio
Donata  

Nessun commento: