18 gennaio, 2016

Per i mercatini di NATALE 13 dicembre 2015 THAT'S PRATO


SEGUENDO LA STELLA COMETA THAT’S PRATO …
 Sul secolare  abete la sfera più bella ha dentro  l’ universo di persone : voci- sentimenti-  sguardi- strette di mano e molto, molto di più…..  sul pullman pilotato alla grande  da Marco
                            INSIEME  a RISCOPRIR, su un piatto d’ argento:  PRATO e il suo TERRITORIO .
 COME è OVATTATO questo  13 DICEMBRE
                                                     All’ approdo a PIAZZA Madonna  delle Carceri,  guidati dalla fantastica Ilaria  e, spalle al castello  dell’ Imperatore,  giungiam a Palazzo PRETORIO dove ad Ilaria si affianca la dotta Simona
 ( ll Podestà persona che, in quanto amministratore di giustizia  veniva scelto  forestiero per durare in carica non più di 6- 8 mesi onde non si avesse a  cader nella corruzione risiedeva nel palazzo. )
Il palazzo sede del podestà  ha accanto  l’ attuale palazzo comunale,  opera di Giuseppe Valentini ;
 nella piazza  la statua di Francesco di Marco Datini l’ inventore riconosciuto del travel check ,  la zampillante fontana del Tacca: ” il bacchino”  che oggi ha di fronte  il baracchino tutto azzurro  delle caldarroste.
 Nel palazzo Pretorio vera è propria antologia di stemmi tutti  posti sulla sua facciata  ci coinvolge un
                                      Evento- mostra unico nel suo genere lo strabiliante:
  SYN-
CHRONI-
CITY .
                            Contemporanei  da Lippi a Warhol
                                      Per un VIAGGIO
 
dal Novecento al Trecento- dal Trecento al Novecento in opere   che testimoniano la creatività e genialità SEMPRE attuali  dall’ affresco,  come dello scatto  fotografico
                                      un percorso affascinante  dove non trovo  alcuna nota stonata .
  A piazza Filippo Lippi  non c’è più la merceria Bettarini ( la signora è stata la Madrina di battesimo di Cesare il mio caro fratello buono come il pane  ora  caduto in una trama a dir poco rocambolesca …… ) al  posto della merceria la  Scuola di taglio e cucito;   accanto ristorante oggi  chiuso,  dall’ altro lato  macelleria di arabi : di fronte  sotto i portici  la FIERA del LIBRO e della STAMPA  (  sempre la seconda domenica di ogni mese )  dove  scopro  Pinocchio  uno dei capolavori letterari più tradotti  al mondo  in edizioni davvero rare ..  e a Pinocchio una sezione padre Colosio ha voluto dedicare nella Biblioteca   di Spiritualità  Arrigo Levasti  sezione accresciuta  dall’ attuale direttore Padre Fausto …
 da Prato a
 A  MERCATALE DI  VERNIO per la vallata del Bisenzio sede di fabbriche tessili  e  di cartiere…..
 nella nebbia la rocca di Cerbaia degli Alberti ai quali  Dante esule si rivolse per trovar  asilo senza essere accolto …….
 Entriamo nel NATALE
                           IN QUELLA MERAVIGLIA  di  BANCHETTI  COLLOCATI  nell’  EX MEUCCI  ( che è Stato  fabbrica TESSILE,  poi  TEATRO)
 Buono, economico  pranzo di   Zacchini Paola per….. percorrerli e ripercorrerli i mille banchi  su cui fan bella mostra idee che prendono forma utilizzando  foglie di cocco  o buste di caffè… o lavanda…o ghiande  o….. colori luci  in festa
 dall’ ARTE DEL LEGNO- ai  LAVORI DI CARLA- da TUTTO Ciò CHE MI VIENE IN MENTE-  a -OH IO ?! RICICLO  a- l’ ARTISTA DEL BOSCO  a RIK ART  idee trasformate in manufatti  in una atmosfera sonora di canzoni  interpretate dalla giovane Maria Chiara.. se c’era   Cesare che sa suonare la chitarra si sarebbe unito  e quante belle cose con gusto avrebbe comprato ……….
 Il museo delle macchine tessili  nato nel 2008 in cui
                                                              fan bella mostra macchinari  usati tra il XIX al XX secolo
 Da
 Mercatale di Vernio a
                                               Vaiano:
                                  introno al campanile  le case e  per le vie banchetti  di luci e addobbi
  Entro….. grzazie a Tiziana nella” DOLCEZZA”
 nella  “ dolce” storia di Brunellesco del suo forno creato nel 1920,   di Steno il figlio,   di Fabrizio …  dal pane e pizza ai biscotti  contenuti in quelle buste che  portan  scritta la ricetta originale  conservata  nel Tomo XVII di Amadia Balzani  ( fondo Salvi Cristiani) presso l’ Archivio di Stato.. con un buon vinsanto  ci deliziam di biscotti STENO   al gusto arancio, limone,  con l’ uvetta e la mandorla….
 assaggio  il 53 che porta l’ anno della mia nascita  e   persin il Bianco biscotto creato per la visita di
PAPA  Francesco  a Prato e Firenze 10 ottobre 2015
 mentre esco  vicino nei giardini dove c’è il monumento ai caduti ecco illuminarsi  i  tronchi, i rami degli alberi ,  il monumento le ringhiere tutte di lucine  ed è bella la scoperta della chiesa del SANTO SALVATORE  che ha il grande albero natalizio  addobbato  davanti alla porta centrale di fiocchi e luci …
 Sotto l’  Abete secolare la più bella sfera è quella che ora scintilla per la gioia,  le bellezze, la dolcezza
                                                                                     vissute grazie a THAT’S PRATO  E GIOIA  BELLEZZA e DOLCEZZA CONDIVISA   aumentano  si ampliano a coinvolgere ancor di più persone che sentiran raccontar
                                                                                                                                                                              Una nota la meritano i “ coriandoli” biscotti STENO  impastati di “ felicità di un dolce impastar per festeggiare il carnevale  vaianese a tre gusti: fragola,  kiwi e cocco e su AGHI DI PINO, uno dei giornali da me diretti, la rubrica che raccoglie belle  e felici notizie solo felici nuove l’ ho intitolata coriandoli!!!
 
 
 Tra fantasia e realtà esiste un ventaglio che di,  quando in quando, si chiude è quella l’ ora in cui i sogni                          diventan VERI …
 Carmelina Rotundo Auro Gabl
 

Nessun commento: