27 marzo, 2016

LO SCOPPIO del CARRO 27 marzo 2016

Come gioiello una volta l' anno esce
                  lui, l' altissimo brindellone 
  dal buio del garage a Porta a Prato  per percorrere:
Borgo Ognissanti, via della Vigna, piazza della Repubblica,
    e  giungere  in piazza  del Duomo .
Galli, rossi, rulli di tamburi, verdi, bianchi . marroni, chiarine, pfferi:
         note e colori a
     contaminar bianchi verdi e rosa della facciata della cattedrale :
i Fanti dell Ordinanza si stan schierando  portan le picche e  cappelli di di gran bella foggia.....  sventolando la lor bandiera:
                       croce bianca in campo rosso. 
Qualcuno, alla mia domanda:
               "perchè qui oggi?"
    "  l' amore per  Firenze, per questa tradizione scorre nel mio sangue "
Ufficiali di batteria, capitani un tempo delle milizie mercenarie han spade lunghe  e  alte piume colorate sui copricapi.
  Son presenti le Arti :
         7 maggiori e 14 minori : calimala, giudici e notai, l' arte della seta,
 i pellicciai e vaiai, medici e speziali; arti  minori:
 albergatori, legnaioli,....
"1990, in occasione di mondiali di calcio, Franco Zeffirelli scelse  per quel corteo storico figuranti  alti 1m e 80 con gli occhi azzurri;"
   Pallaio...... vien sorteggiata la  prima partita:
11giugno: verdi e bianchi il 12: azzuri e rossi....
                       i musici..
            Han scarpe basse i figuranti ai pedi
  Sergenti dei Signori degli Otto di guardia e di balia
" da bambino mio padre mi portava a vedere lo scoppio, è nato cosi in me
il desiderio di fare il figurante...."
  La colombina bianca ...  sta parlando un figurante (quasi un pensiero a voce alta ) nella Bibbia  la colomba compare con una pluralità di sfumature simboliche. Nella Genesi è una colomba a portare il rametto d'ulivo a Noè mostrandogli così la fine del diluvio universale e l'inizio di una nuova era di pace tra Dio e gli uomini......la colomba,  animale dalla natura dolce e mite, è simbolo dI   purezza-innocenza -simbolo della pace.
 La colombina "immagine" dello Spirito Santo (... anche  nel gruppo scultoreo del  Sansovino  raffigurante il battesimodi Gesù sulla porta del
 paradiso ) compare ...
Oggi 26 Marzo
          nel tempo ... dello  sbocciar della vita a primavera,
          all' intonazione del Gloria   eccola che ...
               incendia il Brindellone
  in un gioir tra luci a cascata, luci, lucine mille e più scintille d' oro  in un tripudio di luci fan piroette e acrobazie .......verso l' alto ancora più in alto destinate a imprese spaziali destinate ad elvare i nostri cuori alla preghiera
......................................... l' orgoglio di Fiorenza 
          la gioia della festa   ha oggi  l' ombra  di veder calpestata la dignità della vita  di  mio fratello:  un debole  insieme a tanti altri deboli a cui è negata, da potenti, protetti la gioia di ... vivere,
              la possibilità di vivere una propria vita
anche per Cesare, ne sono certa  la colomba della pace ha volato, ha incendiato  che Dio  voglia che
                 "ogni cuore  sia infiammato dall' amore":
  La vita un  dono meraviglioso per poter permettere a qualcuno potente , protetto  di renderla meno felice
            Tutti uguali nella dignità della vita .
Lui, l' altissimo Brindellone  sta per ricastonarsi nel buio e nel silenzio del suo garage per 365 giorni  ( essendo il 2016 bisestile ) trainato da 4 agghindati buoi preceduti da un asinello e dal carretto che ha portato fiori, palme di ulivo e uova che il cardinale Betori ha benedetto .
           Ai  DEBOLI è dovuto maggior rispetto
                     INSIEME  PER LA PACE
   NEL RISPETTO GLI UNI DEGLI ALTRI NELL' UMILTÀ DELL' ASCOLTO !!!
  ( la colombina è provvista di una miccia  che viene accesa al canto del gloria   dal diacono con il cero pasquale , illuminato  dalla fiamma  del  grande falò che ha dato  inizio alla liturgia del Sabato Santo).
  GIORNO DI RESURREZIONE  di PACE  per  TUTTI : potenti protetti, deboli ... nel pomeriggio ripercorro.....
                           quel giardino fiorito di mille margherite che Cesare  raccoglieva  per donarmi ... con le sue scarpe sclacciate, ma libero di alzarsi la mattina presto, di accarezzare i gatti, di prendere i mezzi pubblici,di andare al suo lavoro  di incontrare le persone ... oggi ha  le scapre allacciate,  prigioniero di una rete  che impedisce alla sua mente di  volare,
di raccogliere le margherite .... di vivere la propria vita .........
 mi meraviglio , mi meraviglio che ............... a potenti a protetti  sia concesso di .......                   GESU' E' RISORTO
                             la primavera sboccia
                       le labbra si aprono al sorriso
 il sole scalda ognuno  e tutti senza distinzione di razza e di colore ;
         la pioggia bagna ognuno ed ogni cosa,
              parte di una immensità che è amore
        gloria in excelsis  Deo et pax in terra hominibus bonae voluntatis

          NON ABBIAMO ALTRE STRADE CHE QUELLE DELL' AMORE !!!  ..... ne sto raccolgiendo tante di margherite... anche se non arriverò mai a raggiungere quel numero infinito che Cesare ne raccoglieva
               ... un animo semplice
  se non tornerete bambini non entrerete nel regno dei cieli
 mi ritrovo con le mani giunte a pregare e ad offrire,
  nell' oratorio della MISERICORDIA in piazza del Duomo a Firenze
                              le margherite!

Nessun commento: