16 aprile, 2017

domenica di PASQUA 2017

 Il VOLO  della COLOMBINA lo SCOPPIO del carro
  questa PASQUA dedicata
  all' andare alla S.MESSA e assistere alla BENEDIZIONE  delle UOVA  pregare  per poi uscire dalla MISERICORDIA  entrare in una
                Firenze
spazio-tempo per emozioni
 
   GALLERIA MEDICEA PALAZZO MEDICI RICCARDI
per vivere  quando e dove l' uomo indaga su la sua identità sul suo essere,
              indietro e ancora indietro
 nella grotta dei CERVI  a Portobadisco ( da dove Enea  parti')
a rileggere segni -disegni in cui l' uomo racconta del suo mondo interiore, degli incontri con i propri simili e con  il creato tutto, sentendo freddo e caldo, caldo e freddo sul corpo, nel cuore ,
  civiltà passate da dimenticare ?
 O radici  da cui partire per il prossimo volo ?
  Francesco bambino disegna dipinge con spatola e olio;
 alla prima mostra al circolo cittadino di Gallipoli ha10 anni
  "ho imparato prima a disegnare che a scrivere da una madre ostetrica che  componeva disegni su copertine su vestiti per bimbi "
  l' approdo a Firenze agli inzi degli anni '70 una Firenze di salotti letterari  con 250 gallerie d' arte tutte attivissime e fiorenti conosce e frequenta GIORGIO LA PIRA  il s  Centro internazionale ;
 A PARIGI  dove fonda una rivista d' arte in italiano e in francese ed è in questa meraviglia di città che nel 1980 nasce il manifesto il movimento nuovo surrealismo francese,
tornato in Italia nel '94 scrive il secondo manifesto:
  l' informale  per poi scrivere il terzo n3el 2013 ESSERE MOSAICO
per logo· inserito nel cerchio, Francesco sceglie l' albero del melograno un albero nel cerchio come l' uomo di Leonardo nel cerchio sulla cartolina-invito,
 un "pomo" mostra i chicchi rossi e succosi..... ne sento il profumo mentre l' occhio scopre l' ape... dal segno al disegno, dai colori al colore
...., dal pieno, al vuoto, dal gesto alla composizione,
 dal plasmare la materia a lasciarla libera di "esprimersi".
WARTMUSIWA17 
 parola che riporta alla prima associazione quando Francesco con Zogo,  conosciuto a CENTRO INTERNAZIONALE GIORGIO LA PIRA, fondavano world art  credendo nell' internazionalità del dialogo tra lingue e culture,
  credendo che è la varietà dei fiori a rendere bello lo stare in  un giardino e che spetta all' abilità del giardiniere  di noi tutti insieme e di ognuno  aumentarne la bellezza aggiungendo varietà e colori profumi  attraverso una ricerca continua......
  indietro indietro nel tempo alla preistoria, nella caverna ...  dalla caverna da cui  nasciamo tutti diversi-uguali

tutti  perfetti-imperfetti anelando al volo, tutti finiti -non finiti verso un infinito dove spazio e tempo coincidono  per ascoltare ed ascoltarci "isole "in cammino anelando all' incontro -alla carezza-alla comprensione  sotto questo cielo:  sole dopo luna,  sole dopo stelle  ...    

Nessun commento: