28 maggio, 2017

La dama di VIRGI' interpretata da Graziella Guidotti

Impastato di fango con alito di vita
 i gesti più appropiati che vengon dal tempo della comparsa dell' uomo su la terra.

 luci e silenzio di parole
la voce del telaio di
legno
dove sono armati i fili
per colore  e lunghezza stabilite sull' orditoio da lei,
             Graziella
 che sta raccontando della dama di Virgi'
 mandando la grande spola e gli spolini
in con un movimento magistrale da destra a sinistra da sinistra a destra
 seguendo una traccia disegnata  che lei vede tra un filo e l' altro 

LUCE
 la mani di Graziella
 dialogano su- con il telaio di
 legno

  Se le tessitrici nell' opificio dovevano fare lo stesso lavoro
 c' era il maestro che dava le indicazioni .."un nodo rosso 5 gialli ...."  con il ritmo della voce segnava il tempo del lavoro!

  Graziella sta srotolando dal subbio l' ordito,
 per  andare ad  arrotolarlo su subbio del tessuto
e nello spazio della luce nel tempo del tessere
 dall' alto in basso, dal basso in alto,
  dall' est all' ovest dall' ovest all' est  
con-per un gesto delle mani Graziella
  riunisce  tecniche antiche e moderne,
 perizia tecnica a fantasia - conoscenza!

 ..... la storia racconta che ogni popolo ha messo a punto:
  lavorazione del materilae che nasceva nel luogo:
  gli egiziani tessevano il lino , lino diffusissimo in tutta l' area del mediterraneo   e la finezza e leggerezza dei lor tessuti fece si che fossero definiti:
"aria tessuta" ; gli indiani il cotone; il mondo romano la lana,
  cashimir in Turchia, lane pregiate gli atzechi :  lama ed alpaca la lana del   lama che veniva chiamata dagli arabi lana da albero in oriente la seta

I pannelli creati da GRAZIELLA per la dama di Vergi' per raccontar la storia  cavalleresca  d' amori , di tradimenti e di morte  sono arrivati a 30 sono lungi 1,75 cm e larghi  cm 26,5
  la forma suggerisce il tutto in una narrazione per immagini coinvolgente  emozionale

Nessun commento: