20 giugno, 2017

HENRI CARTIER BRESSON a SAN GIMIGNANO fino 20 ottobre


Le foto? Le foto come la  vita sembra ricordarci  HENRI CARTIER BRESSON,
rimane  SCONOSCIUTA dal primo all’ ultimo scatto,  dal primo all’ ultimo giorno.

 Mai conosciuta eppure  quell’ atomo di attimo fuggevole con la macchina fotografica puoi fissarlo consegnarlo visibile godibile  a chi lo guarderà.

 Un attimo fuggevole che può essere  cosi recuperato dai nostri sguardi di contemporanei,

  alla ricerca dello scatto giusto ( forse non esite ) e dentro i140 scatti dentro ognuno di quegli scatti esposti  nella Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada  traspare la passione per la pittura  e quella per il cinema ; non si può non cogliere il guizzo  degli occhi nelle foto dei  ritratti  o il movimento il salto,  il volo  inquadrati in una scenografia da spettacolo,  una scenografia data dal caso ? Data dal caso che pero è vista  da HENRI CARTIER BRESSON  grazie anche  al camminare;  lui che   cammina per cercare  il momento giusto  l’ inquadratura giusta  la scenografia giusta la luce giusta ..  “compone “ quando:

 occhio- sguardo- mente e cuore,  CUORE - MENTE –OCCHIO- SGUARDO sono li allineati  proprio dietro

 l’ obiettivo!

  Camminare sempre costantemente curiosi alla ricerca della foto  giusta  anche a costo di non trovarla


 ( forse la foto giusta non è ancora stata trovata.)  ogni foto unica, ogni foto diversa, come ogni giorno della vita  mai uguale all’ altro   permanentemente transitori eppur diretti verso l’ eternità, atomi piccolissimi eppur parte di una immensità!

   Grande mostra questa a SAN GIMIGNAO coinvolgente,  ci coinvolge perché  ogni scatto riesce a raccontare con  freschezza un attimo  ed ancora un attimo ed anche noi visitatori camminiamo e ritorniamo indietro a rivedere  a rimirare  per scoprire anche che quella stessa foto è diversa perché ci colpisce, ora  un particolare,  perché la luce  è diversa, perché noi siamo diversi, il nostro stato d’ animo è diverso, perché il grande  HENRI CARTIER BRESSON  ha scattato capolavori che parlano agli occhi al cuore e alla mente, alla nostra  MENTE , al nostro  CUORE ai nostri OCCHI, allo SGUARDO  

 

 A  San Gimignano in provincia di Siena che,( nonostante alcuni ripristini otto-novecenteschi è borgo  quasi intatto nell'aspetto due-trecentesco, uno dei migliori esempi in Europa di organizzazione urbana dell'età comunale, dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità) , è nel cuore  di chi l’ha visto  e nel desiderio di chi ancora non ha potuto visitarlo,  meta piacevole ed unica, ha aggiunto  la proposta di  mostre  fotografiche  nella Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada

                                             dal  16 Giugno  al 15 Ottobre 2017 

 sarà possibile  godere di 140 scatti  di “Henri Cartier-Bresson Fotografo”,    

   “Sono solo un tipo nervoso, e amo la pittura. Per quanto riguarda la fotografia, non ci capisco nulla”
 
nel  mio omaggio a HENRI CARTIER BRESSON  una sua frase aggiungendo,

 per fortuna  egli era fermamente convinto di non capirci nulla  perché è proprio questa sua umiltà che gli ha permesso di  elevarsi a padre della fotografia,  un padre che ama i suoi scatti  e non vuole che vengano cambiati- stravolti tanto da delimitarne i contorni con una “cornice” nera (sono solo due in questa mostra  gli scatti  non delimitati) tanto da cercarli  sempre curiosamente “camminando” alla ricerca!
  grande fotografo, grande uomo

 grazie HENRI CARTIER BRESSON con l’ augurio che la sua Fondazione voli,

Con LUNGIMIRANZA   egli fondava nel 2000 con  la moglie Martine Franck ed la figlia Mélanie  la Fondazione Henri Cartier-Bresson, che ha come scopo principale la raccolta delle sue opere e la creazione di uno spazio espositivo aperto ad altri artisti; nel 2002 la Fondazione viene riconosciuta dallo stato francese come ente di pubblica utilità.

 Denis Curti ha curato la mostra promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Gimignano,
prodotta da Opera-Civita con la collaborazione della Fondazione Henri Cartier-Bresson e Magnum Photos Parigi. Carmelina  Rotundo

 

 Carmelina  con ammirazione

Nessun commento: