17 agosto, 2017

rincontrar AMALIA CIARDI DUPRE' alla CONTRADA CAPITANA DELL' ONDA

Meraviglia ed ammirazione   come le prima volta che si rinnova immancabilmente  quando ho la fortuna di incontrare lei,
             AMALIA CIARDI DUPRÈ,
 donna artista- artista donna  di  profonda fede che avevo  frequentato  decenni fa anche a VINCIGLIATA, terra della diocesi di Fiesole, in quella chiesa di San Lorenzo dove la sua capacità compositiva mi richiama alla composizione del genio Michelangelo nell' affrescare la cappella SISTINA,  una donna capace di intonare un cantico d' amore di profondo respiro  religioso del santo FRANCESCO.....  di Santa Chiara in quel periodo leggeva l' epistolario , ad Amalia piace in particolare la lettura di epistolari dove l' animo umano nella semplicità e nell' abbandono all' amicizia  parla senza schermi mettendosi a nudo.
  Dopo anni la rincontro alla mostra nella contrada Capitana dell' ONDA grazie all’ impegno di squadra:
lei Amalia me ne parlava spesso e questo 9 agosto 2017 quel desiderio trova la sua realizzazione pratica si avvera

 dal Priore della Contrada Capitana dell’Onda, Massimo Castagnini, alla Presidente dell’Associazione Policarpo Bandini, Simonetta Losi, a Rita Tambone, curatrice della mostra, (evento fortemente sostenuto dalla Fondazione Amalia Ciardi Duprè che, nata nel luglio 2014, ha come scopo la conservazione e la valorizzazione,  anche nel loro aspetto sociale, culturale e ambientale,  delle  opere  relative  al  lavoro dell’Artista e dell’Arte Sacra in generale)
Una mostra allestita con perizia e gusto eleganza che fa pensare -ammirare  quelle statue, quei grandi disegni-dipinti come se fosser note su un pentagramma di un percorso dove la contrada Capitana dell' ONDA "vive" nel suoi colori bianco e celeste nelle sue onde come ad onde qualcuno ha detto "van" le  strade di questa contrada che ingloba, per ragioni storiche, anche territori quali TALAMONE nel comune di Orbetello particolare che molto mi incuriosisce  dato che io nasco proprio ad Orbetello ( nasco da madre e da padre al quale venni consegnata in un fagottino per andare a seppelirmi ma ...)
Nella sede di quella contrada, nella via che porta il nome di Giovanni Duprè , capostipide  della dinastia, la mostra si snoda per un percorso che testimonia  la capacità di questi tre artisti da Giovanni, alla figlia: AMALIA CIARDI DUPRE' JUNIOR  alla pronipote AMALIA CIARDI DUPRE'  SENIOR presente all' inaugurazione il 9 agosto in tutto il suo charme di donna da bel portamento ed amabile nel carattere  sempre disponibile  grande!!!
 Il percorso espositivo a SIENA è suddiviso in 5 sezioni e presenta sculture disegni di grandi dimensioni dipinti che testimoniano una capacità espressiva  da  farci emozionare  dai  temi di denuncia contro la violenza, alla religiosità, alla maternità, (ho sempre pensato che per AMALIA siano figli e figlie le sue opere tanto la linea scultrea le avvolge quelle figure e le libera inizio e fine in una circolarità di vita- morte ,di resurrezione)  al mito per una linea armonica di bellezza che non conosce età, opere che parlano -comunicano che ci commuovono che abbracciano e si abbracciano tanto da indurre al desiderio di accarezzarle ! Per due secoli intatta la profondità espressiva di questi artisti  geni e glorie per tutta l' umanità!


La mostra: AMALIA CIARDI DUPRE’ ARTE MITO E POESIA che ha visto l’ attivarsi anche  dall’Associazione culturale “Policarpo Bandini” in seno alla Contrada Capitana dell’Onda nell’ambito delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Giovanni Duprè, ha preceduto di un giorno la presentazione del Drappellone di agosto, dedicato allo scultore senese e ondaiolo che, nel XIX secolo, la mostra-  evento si è  arricchita della presentazione dell' interessante volume:
 “Lettere per una Madonna addolorata scolpita dal Duprè”
(Il VALICO Edizioni)

Per motivi storici, l'Onda ricomprende nel proprio territorio anche la cittadina di Talamone (nel Comune di Orbetello, in provincia di Grosseto), antico porto della Repubblica di Siena, il quale era presidiato dalle Compagnie militari (poi confluite nell'Onda) di San Salvadore e del Casato di Sotto. Gli abitanti di Talamone che siano anche protettori sono considerati appartenenti al popolo dell'Onda e titolari dei relativi diritti e doveri.
( Coincidenze della vita ?? Io nasco ad ORBETELLO   e, prima di arrivare a SIENA,

 tra la domenica e il mercoledi 9 agosto  sono stata ospite a Talamonaccio da NIKLA BALESTRA ) Carmelina Rotundo Auro www.contradacapitanadellonda.com/dupre-2
carmelina rotundo aggiungo due parole su la Fondazione  
La Fondazione Amalia Ciardi Duprè

La Fondazione Amalia Ciardi Duprè, nata nel luglio 2014, ha come scopo la conservazione e la valorizzazione,  anche nel loro aspetto sociale, culturale e ambientale,  delle  opere  relative  al  lavoro dell’Artista e dell’Arte Sacra in generale.

La Fondazione vuole inoltre sostenere le attività di scultura e disegno in ogni aspetto, sviluppando il dialogo e lo scambio interartistico, umano e tecnico delle varie espressioni dell’arte.

La Fondazione promuove e organizza:

- Borse di studio per giovani artisti

- Seminari e rassegne d’arte

- Eventi di interesse artistico

 Visite guidate ai luoghi che ospitano le opere dell’Artista

 - Corsi di formazione artistica

- Sostegno a Scuole d’Arte nei paesi in via di sviluppo

 

Nessun commento: