07 marzo, 2018

DE GUSTIBUS ovvero , l’Unione tra i POPOLI passa anche per il GUSTO.


SAPORI

 ovvero , l’Unione tra i POPOLI passa anche per il GUSTO.

 A tavola non si invecchia.

 Un bicchiere di vino rosso fa buon sangue.

 Una mela al giorno toglie il medico di torno, (un amico osserva e due mele allora?  E non a caso ne mangia veramente due ).

 A tavola

prese moglie un frate.

 Senza sale e senza pepe per dire dell' insipidità di vivande,

 ma anche dell’”Opacità” di persone o cose ...al contrario

 il sale, sapore della vita .

 Un giorno uno chiese a Dante Alighieri: "quale è il cibo migliore ?"

 -“ Un uovo”

Passò un anno, per provare la memoria chiede “con che cosa ?”

 “Col sale !"

 II sale nelle favole?

 Alla domanda di un Re alle tre figliole

“Quanto bene mi volete ?”

Una delle tre rispondeva “come il sale “!

Leccarsi i baffi, avere l’acquolina in bocca, mangiare a crepapelle,

 in fumo, bruciato, crudo, inebriante, delicato, gustoso, appetitoso,

 dolce, salato, sciapo......

 De gutibus non est disputandum ! DE GUSTIBUS NON DISPUTANDUM EST!

 DE GUSTIBUS ET COLORIS NON EST DISPUTANDUM!

 "Tutti i gusti son gustI, e o, falsi o giusti

 a niuno è dato il disputar dei gusti (poesia giocosa di Antonio Guadagnoli, passato alla storia come poeta e anche per aver chiuso le porte della città di Arezzo a Garibaldi, reduce dalla difesa di Roma).

 (Non si può discutere sui gusti delle persone).

 Massime, favole, storie antiche quotidiane ,si' quotidiane

 perché è innegabile, quanto il nostro benessere fisico sia

 strettamente legato alla pratica quotidiana del mangiare, del bere

 non a caso esistono prelibatezze,

 delicatezze,

 leccornie,

 ghiottonerie

 che ci coinvolgono per quel gustare, prima con gli occhi; una tavola bene imbandita, un piatto presentato con fantasia, in abbinamento di colori, anche di profumi ben ci predispone ad assaggiare con le nostre papille gustative: scientificamente infatti il senso del gusto ..

Il gustare, prima con gli occhi, sembrerà strano, ma l’ho vissuto a Londra al tempo in cui, ospite di Lena Mcgee appresi che cosa volesse significare una tavola attraente.

 Lena era addetta ad apparecchiare la tavola reale, quella a cui siede

 la Regina d’Inghilterra: Elizabeth II e Lena, pur essendo in pensione,

 continua questa buona abitudine preparando tavole da mille e una

 notte : oggetti finissimi di porcellana, Cristallerie e soprattutto fiori

 in grandi quantità in vasi che sempre alternava per forma,  colore,  posizione

 e che rendevano gradita qualsiasi pietanza a noi 5 studentesse: 3 tedesche , una giapponese e una italiana.

 Pretesti per gustare “sapori” sono stati i viaggi in vari Paesi, dove cambia l’idioma, ma anche il clima, la temperatura, le varietà di cibi, di cottura, gli orari.... numerosissimi  gli itinerari turistici e gastronomici  da seguire

 VIVERE MEGLIO ORIENTANDOSI CON GUSTO

notizie e curiosità una utile bussola per orientas i” con gusto”.

 In Spagna “Paella” sangria, il sidro, bevanda di mele

 In Olanda le paste dolci straordinarie per delicatezza

 In Portogallo dal  sito web  accessibile da carmelinablog.blogspot.com

 "proviamo un pranzo tipico: baccalau, rimanendone ghiotti tanto da eleggerlo al primo in classifica, accompagnato da ottime patate, (ci dicono le migliori d'Europa ) da verdi fagiolini, carote, cetrioli," pepinos"... Brindiamo con il Ruby,il Tawn, il White il mitico Vintage Porto venendo a conoscenza della storia dei commercianti inglesi che ebbero l‘idea di mescolare al mosto acquavite a 75°….

 ci delizian paste alla cannella ......

 In Italia gustar sapori è un classico ogni regione ha le sue e di qualità...

 e nella città che più amo e odio, odio e amo in questa benedetta, maledetta Firenze si può viaggiare nelle diversità del gusto a TASTE, quando, dove anche la stazione Leopolda  divien  gustosa .

Taste  alla 13° edizione nel 2018  che è nata dalla passione di Davide Paolini e il suo lavoro di gastronauta con l'esperienza di PITTI immagine TRASPORTA NEI CIBI E DINTORNI non mancano, infatti oggetti e attrezzature legate al food e kitchen design che PERMETTONO DI RISCOPRIRE TRADIZIONE E NOVITà del GUSTAR a 360 °. ..e continuando  ad anda per l’ ITALIA:

  Umbria : Baci Perugina quelle ghiotte invenzioni, incartate in carta argento e stelle azzurre, azzurro che tanto mi piace, con i famosi bigliettini di carta trasparente che "DICONO" frasi d'amore: IL MASSIMO degni di un premio Nobel per avere elargito cosi tanta bontà ; torte al formaggio, ceramicole,  dolci con sopra l'alchèrmes ricoperti di bianco delle chiare d'uovo e tanti dolci- colorati confettini.

 A Venezia: la polenta, il l risotto con la zucca gialla, che la famiglia Novello prepara in maniera divina;
 in Calabria: le salsicce con pepe piccante rosso che nonno Cesare sempre mi faceva trovare per le mie estati calabresi;
 in Puglia: le orecchiette

 in Liguria: il pesto preparato divinamente da Nina Arena Seletti

 in Sicilia: pesce spada, sarde, frittule, granite....

 In Toscana : lampredotto, ribollita, pappa al pomodoro

 vini bianchi, rossi,  spumanti di grande  prestigio  invitandovi a brindare, senza dimenticare “l'EMOZIONE IN TAZZINA” (e per me che son una patita del TE) mi  sono concessa una tazzina di  caffe' per  l’aroma lievemente dolce e penetrante,  dal corpo pieno e pastoso con sfumature di vinacce e fruttate con un retrogusto particolarmente lungo, con sentori di mandorle tostate....TUTTO IN UN MOMENTO COSI' BREVE COSI'INTENSO e
 buon APPETITO  permettetemi di augurarvelo  con un bouquet di fiori , creati  utilizzando  verdure,  le riconoscete ?

                                Carmelina  Rotundo

 FOTO:  La tavola imbandita   è  una idea di  ELISABETTA COLZI e MARTINA NUNZI

 

Nessun commento: