20 novembre, 2017

Greenaccord onlus XIV FORUM INTERNAZIONALE dell’ informazione per il salvataggio della natura economia


People building future, ma………. alla luce dei fatti:

Noi  contemporanei abbiamo scelto di vivere ad occhi aperti,  o abbiamo scelto di vivere ad occhi chiusi ??

 Il XIV FORUM INTERNAZIONALE dell’ informazione per il salvataggio della natura  economia e finanza nell’era no-carbon consiglia,  invita  a vivere ad occhi aperti, anzi sottolinea ben aperti! Un Forum che ha visto il prodigarsi di un grande e qualificato staff che ha sfiorato la perfezione nella scelta delle locations,  tutte all’ altezza e degli spostamenti, fantastico  gruppo guidato da Alfonso Cauteruccio, presidente di Greenaccord Onlus che da sempre, fin dalla sua costituzione,  punta molto sulla diffusione della conoscenza attraverso  al presentazione di una realtà ambientale  sottoposta a cambiamenti climatici epocali dovuti ad un intreccio di comportamenti: individuali –sociali,  a scelte  economiche industriali dei grandi trust e alle politiche dei governi  nate al servizio dei cittadini e che troppo spesso hanno e conoscono deviazioni di percorso, l’ invito  si connette anche  al  il messaggio che Papa Francesco trasmette nell'enciclica Laudato Sì sulla cura dell'ambiente. Un appello  carico di speranza   ai giornalisti  ( erano presenti circa 100  di  ogni provenienza e credo) a  una corretta informazione  non succube del potere economico,  o politico, ma autonoma e libera da condizionamenti ). Un giornalista corretto-professionista nell’ informare e coraggioso nella indipendenza  da ogni “giogo”:  Durante il forum svoltosi,  tra Firenze-Larderello, (2- 5 novembre 2017),  organizzato da Greenaccord in collaborazione con la Regione, i Ministeri di esteri e ambiente, Enel Green Power e Geoknowledge FoundationLarderello (Pi) grazie ad  Enel Green Power, è stata inaugurata la nuova ala del Museo della Geotermia a Larderello, in piazza Leopolda 1, nel territorio comunale di Pomarance. il Museo della Geotermia già accolto al primo piano  e molto visitato  da studenti e persone da tutto il mondo si completa cosi’  con una nuova ala al primo piano, l’originale abitazione del Conte Francesco De Larderel . Un appartamento privato  si apre  mostrando l’ intimità della vita dell’ epoca storica dei De Larderel: arredi dalle ceramiche a quadri, sculture a oggetti personali e per il culto, gioielli, libri e fotografie.   Le 12 sale del primo piano che accolgono anche  la biblioteca storica che documenta le origini di Larderello: il suo sviluppo dalla chimica all’attività elettrica e archivi originali  saranno  utilizzate per visite riservate e su prenotazione, al momento seguite direttamente da Enel Green Power che sta lavorando per organizzare una gestione condivisa con Idealcoop, che già cura le visite guidate al piano terra del Museo della Geotermia, aperto tutto l’anno al pubblico anche per visite a ingresso libero.  I dialoghi  svoltisi tra Firenze  da dove è partito e dove è ritornato il Forum al Teatro della  Compagnia di Firenze e le sedi di Larderello hanno  aggiunto al dibattito tra proposte e domande, il buon gusto con due visite  dirette a far conoscere l’ applicazione della  geotermia per la produzione di birra e formaggi:  al podere Paterno situato nell’ Alta Maremma  grossetana nel comune  di Monterotondo Marittimo;  al birrificio artigianale  Vapori di birra a Sasso Pisano nel comune di Castelnuovo  Val di Cecina (Pi)  Di particolare interesse la visita alla area geotermica di Larderello Enel Green Power Centrale  Valle Secolo. Dal contesto degli incontri -dialoghi  la fatidica domanda : “Siamo veramente la specie più intelligente del pianeta ???” AI contemporanei il compito e il dovere di rispondere con i fatti  al problema cambiamenti climatici  ognuno secondo le proprie doti:  dall’ agricoltore, al produttore, al venditore, ai ricercatori, agli insegnati, ai giornalisti  a chi ha la responsabilità di scelte politiche che tanto determinano e condizionano le nostre vite,  la speranza è di acquisire consapevolezza per vivere  nel benessere fisico e psichico  sociale: noi in dialogo nel creato tutto fatti non foste per …. E perchè.  alle giovani generazioni  non dobbiamo raccontare: ”oNCE upon a time the future?!” Anelli di una catena giammai disgiunti permanentemente transitori eppur diretti verso l eternità, piccoli piccolissimi eppur parte di una immensità..  per stimolare al soluzioni insieme. In un mio intervento, essendo lo scenario Firenze   ho  voluto far  riferimento anche  alla   campana che ha pesino un suo nome proprio “Piagnona”, il che la diversifica da tutte le altre campane che in genere, sappiamo, vengono denominate dalla dedica. Piagnona chiamava a raccolta  le persone per avvertirle del pericolo, una campana che seppur posta nel chiostro di S.Antonino del museo di S.Marco in fatto di fortuna e sfortuna, anche se oggi ridotta al silenzio, ha ben da dir la sua! Proprio con la forza che hanno le cose del passato e che nessuno può far tacere.

 

(L’origine della parola nasce proprio da quel modo tipico dei fiorentini di trovare espressioni vivaci e colorite. In questo caso particolare, a darle il nome, furono i nemici del Savonarola: gli “Arrabbiati”,i “Compagnacci” e i “Palleschi” i quali definirono Piagnoni i seguaci di quel frate.)

 Piccola luna piena

                             in un cielo uniforme celeste-luce  siamo in cento  giornalisti dal mondo:  Tunisia  Camerum, Costa Rica,  Australia, Russi  su due pullman  che attraversan la notte  tra paesaggi  che han perso i  contorni,  piccola luna piena  in un cielo qualche volta attraversato da nuvole ora  a banchi  bianche, ora scure….  comincian i dialoghi  con gli studenti di Pisa,  facoltà di scienze per la pace  l' unica in Italia;  la notte che strano, fa peder  i contorni alle cose  per farle entrare nella dimensione del sogno:  alberi, vigne, cipressi ….. da quanto tempo non viaggiavo di notte! Piccola luna piena nel cielo e per un gioco di rifrazione e riflessi  tante falce di luna giocan sui vetri  di questo pullman il n 1. La vita ? Una favola! Di notte questa piccola luna piena  me lo ricordava  lenendo ogni ferita: avanti, avanti  nel percorso verso Larderello: la gustosa sosta a la terrazza dove ci aspettan capperi piccoli e grandi, olive verdi,   risotto al radicchio e alle noci, salumi e formaggi di ogni specie persin con il pepe, vin bianco cocktail  alcoolici e non… e la ripartenza:  è scoccata abbondantemente la mezzanotte, ma invece di finire, la favola stava per iniziare con l’ assegnazione di un grandioso appartamento a “Il Cerreto” azienda agricola biologica biodinamica che ha per motto “Fidatevi di noi come noi ci fidiamo della nostra terra”.  Il lettone ha piumone a quadretti  e ben 6 cuscini: il letto per una imperatrice  che questa notte accoglieva  me, una semplice- comune mortale,  un letto per l' imperatrice per questa notte  in cui si commemoravano i nostri cari defunti:  sono le 000.47 del 2 novembre 2017!  A l mattino, il risveglio in un paesaggio popolato dal verde: alberi alti e la gioia del saluto del grande cane, del gatto nero…. per andar a far colazione tra delizie di yougurt e latte di mandorla, frutti  banane, arance, noci e mandorle, buone composte di mele e frutti di bosco, pane…

Greenaccord onlus, costituita nel 2002, è  una associazione culturale, di ispirazione cristiana e aperta a tutti gli uomini e le donne di buona volontà a prescindere da fedi religiose o politiche. Opera sul terreno della sensibilizzazione attorno a temi e scenari ambientali sii rivolge, in particolare, al mondo dell’informazione e della comunicazione, italiano e internazionale, per sollecitare riflessioni e approfondimenti circa ruolo e responsabilità di giornalisti e comunicatori in ordine alle tematiche ecologiche. Organizza iniziative formative, sempre nell’area di una educazione al rispetto dell’ambiente e ai nuovi stili di vita, anche aperte ai cittadini al fine di formare una nuova consapevolezza sociale nella convinzione che  solo insieme: uniti mano nella mano ce la faremo: la vita è dono non ho pagato per muovere le mani, per camminare ed avere l’ opportunità dell’ incontrorar, non hanno ricevuto denaro i miei occhi per vedere il creato tutto; ogni cosa mi è venuta in dono!!! Che meraviglia la vita, che meraviglia: incontrar, dialogar, amar ed ancora amare!

 

 Carmelina Rotundo



Nessun commento: